fbpx

Yip Kai Man – 葉繼問

Mi accingo a presentare un lavoro di uno dei miei studenti, Guido Mazzotta, che ha messo insieme i pezzi della vita del Gran Maestro Yip Man, secondo diverse fonti. Il lavoro, ovviamente, è solo un abbozzo. C’è bisogno di continuare lo studio avviato, perché c’è bisogno di continuare ad indagare la storia del Wing Chun. Io ho solo provveduto ad una revisione finale, con qualche intervento qui e lì. Mi auguro che sia un buon esempio per tutti, affinché si possa lavorare insieme per uno studio approfondito della nostra Arte Marziale.

Yip Kai Man (葉繼問 – in caratteri semplificati: 叶继问 – o Yè Jì Wèn in mandarino) nasce a Fatshan (o Foshan), nella provincia del KwanTung (o Guangdong), in una ricca famiglia di mercanti, il 14 ottobre 1893 (secondo il figlio Yip Chun,  secondo altre fonti l’anno è il 1895 o il 1898) – sul sito Wikipedia (versione inglese) si riporta la data 6 novembre 1893 -, sotto la dinastia dei Qing. Si tratta del terzo di quattro figli di Yip Oi-dor e Ng Shui

All’età di 11 anni comincia il suo apprendistato di Wing Chun Kuen (lo dirà lui stesso in un’intervista). Ancora oggi i figli sostengono che iniziò a 9 anni. Il suo SiFu è l’almeno settantenne Chan Wah Shun, il “cambiavalute” (così chiamato per via del suo lavoro), che insegnava Wing Chun Kuen nella forma Hung Fa Yi, trasmessagli da Leung Jan (possiamo parlare della Red Flag).

Chan Wah Shun aveva anche un altro soprannome meno aggraziato, “Ngau-Chin Wah“, cioè ‘Wah il Toro‘. Con il macellaio Lo Kwai può esser considerato lo studente migliore del Dr. Leung Jan. Sappiamo da Yip Man che Chan Wah Shun ammise soltanto 16 studenti ai suoi insegnamenti: Yip Man, in particolare, studiò con lui nell’ultimo anno di vita del suo SiFu, come ultimo studente ammesso, quindi particolarmente amato e seguito.

Leung Ting, curiosamente, dirà di aver avuto lo stesso trattamento nell’ultimo anno della vita di Yip Man, da cui prese molte lezioni private e in cui niente gli fu nascosto…

In quel periodo praticano con Yip Man, Ng Chung So (allievo e assistente principale del Maestro), Ng Siu Lo (insieme al precedente studiò per 36 anni con Chan Wah Shun, furono i primi allievi), Lui Yiu Chai e altri.

Nel 1905 Chan Wah Shun muore (Yip Man ha 13 anni), ma poco prima prega Ng Chung So di far portare a termine a Yip Man il sistema di Wing Chun Kuen.

Dal 1905 al 1907 Yip Man continua quindi a imparare, fino ai 16 anni, da Ng Chung So. In quel momento partecipano alle lezioni anche Yuen Kai Shan (in un certo periodo le famiglie di Yuen Kai Shan e Yip Man convivono nella stessa casa; alcune fonti sostengono che siano proprio parenti, vista la grande somiglianza tra i due ed una parte di cognome in comune, Kai. Il padre di Yuen ospita il clan Yip nella sua residenza per un certo periodo (la casa degli Yip era stata bruciata da alcuni abitanti del luogo contrari ai traffici d’oppio del nonno di Yip Man) durante il quale Yuen Chong Ming chiese a Yuen Kai Shan di insegnare al giovane Yip Man un po’ di Chi Sau, dal momento che il giovane Yip non ha appreso questo dal suo insegnante, Ng Chung So.

Da fonti Hung Fa Yi sappiamo che Ng Chung So si fa promettere da Yip Man che non avrebbe mostrato a nessuno il footwork, insegnando al massimo solo tecniche di mano: il che collima con le forme con footwork mostrate da Sifu Tam Woon Biu del lineage di Chan Wah Shun, per esempio.

Data la pressione del padre, Yuen si decide a insegnare a Yip un po’ di Chi Sau, con la promessa che Yip non avrebbe mai mostrato questo ai suoi fratelli anziani del Kwoon. In seguito, invece, lo farà, sconfiggendo, proprio grazie ai movimenti fluidi delle gambe, Yiu Choi (poderoso allievo di Ng Chun So e di Yuen Chai Wan e padre e maestro di Yiu Kai) e altri studenti.

Yip Man interrompe gli studi nel 1908, perché si trasferisce ad Hong Kong dove trova un appartamento con l’aiuto di un parente, Leung Fut Ting, e va a studiare inglese, grazie ad una borsa di studio, nel College di St. Stephen.

Dopo 6 mesi di permanenza nel college, conosce grazie ad un compagno soprannominato Lai, Leung Bik (sulla cui reale esistenza aleggia ancora il mistero), figlio del defunto GM Leung Jan e amico di suo padre.

Leung Bik, cinquantenne, esperto di Wushu, si confronta con Yip Man, dopo avergli chiesto se fosse perlomeno arrivato al livello Chum Kiu. Quest’ultimo si lancia all’attacco, ma in più riprese viene sconfitto, fino a sapere la verità: è stato sconfitto dal figlio di Leung Jan, da un grande esperto di Wing Chun. Ne diviene subito allievo, studiando con lui per poco meno di quattro anni, fino al 1913.

Leung Bik, poi, torna a Fatshan, stanco di Hong Kong, mentre Yip Man rimane ad Hong Kong. Secondo questa storia, Yip Man avrebbe studiato e appreso il Wing Chun in 13 anni, di cui almeno la metà da bambino/ragazzo (evento strano, ma nella Cina di allora chissà..)!

A parte alcuni recenti indizi in via di verifica in Cina, noi sappiamo di Leung Bik solo dall’intervista concessa da Yip Man nel 1968 alla rivista New Martial Hero, il cui giornalista è allievo del GM Chu Chung Man. Non ci sono altre interviste, le ha sempre rifiutate: si parla di Leung Bik, più didattico ma meno forte nel combattimento rispetto a Chan Wah Shun, che lo stesso Yip Man prima di questa intervista non ha mai menzionato (cfr. l’unico documento scritto da Yip Man in cui dice di “ringraziare sempre la fonte a cui ci si abbevera” e parte con la lista di tutti i suoi insegnanti compresi SiHing di poco più anziani, ma, “casualmente”, dimentica un certo Leung Bik che invece avrebbe dato la svolta al suo Wing Chun).

L’intervista sancisce la distinzione fra ‘Ving Tsun‘ e ‘Weng Chun’, perché impedisce ad Yip Man di poter frequentare ancora il Dai Duk Lan, in quanto ‘reo’ di aver contaminato e sfruttato – insegnando – ciò che lì aveva appreso. Ma in un secondo momento, davanti a Leung Ting, Yip si fa beffa di Mok Pui On, che dice di non riuscire a mettere in atto alcune tecniche insegnategli da Chu Chung Man, nonostante apprenda Weng Chun da 13 anni (forse per far capire a Yip Man che se lui non padroneggia il sistema dopo 13 anni…), mentre magari Yip Man in assenza di Mok Pui On fa capire, giustificandosi, che in qualche modo quelle cose già le insegna (senza 13 anni di pratica sotto Chu Chung Man).

Altri studenti di Yip Man, tuttavia, dissero che questa era semplicemente una storia creata da un amico di Yip Man, Lee Man, a scopi promozionali, e che egli raffinò la sua abilità col duro lavoro e delle intuizioni personali in Foshan. Ci sono anche racconti di come Yip Man si allenasse con amici come Chu Chung Man, Cho On e Yuen Kay Shan.

Dal 1914 al 1937 lavora attivamente nell’esercito e nella polizia. Sposa Cheung Wing Sing, la cui famiglia discende da Cheung Yum Ham, uno degli ultimi ministri della dinastia Qing. Da lei ha quattro figli, i maschi Yip Hok Chun, Yip Hok Ching e le femmine Ar Sum e Ar Wun. Quando non lavora, Yip Man si allena con altri praticanti di Arti Marziali. Nel suo giardino si scambiano molte idee sullo stile del Wing Chun. In un angolo della sala vi è un manichino per l’allenamento. Il quel periodo si allena con Yuen Kai Shan, Lai Hip Chi, Yiu Choi, Yip Chung Hong, Tong Kai e altri…

Nel 1937 i giapponesi invadono il Sud della Cina e per otto anni Yip Man combatte contro di loro: Fatshan, dove lui vive adesso, è assediata e viene gestita da un governo di marionette. Yip Man non vuole avere niente a che fare con questo governo ed è per questo che diventa molto povero;  fortunatamente di tanto in tanto l’amico Chow Cheng Chung gli passa da mangiare. Yip Man, per sdebitarsi di questo gesto, lo prenderà come suo allievo.

Dal 1941 al 1943 egli insegna Wing Chun nella filanda di cotone di Wing On. Insieme a Chow Kong Yiu studiano il famoso Lun Kai, Chau Sai Kong, Leu Pak, Chan So,  Ying,  Kwok Fu, Chan Chi Sun, Ng Ying, Chow Sai e altri; questa è la prima generazione di allievi che prendono lezione da Yip Man.

Lun Kai ci dice che Yip Man non ha mai insegnato in questa epoca una forma dei doppi coltelli, ma certamente ha insegnato il palo lungo. All’epoca pare che la forma al manichino contasse – secondo Sifu Sergio Iadarola – di soli 67 movimenti e non contenesse footwork (in altri casi ha insegnato 146 movimenti, in altri ancora 108, fino a giungere ai ‘classici’  116).

Nel 1945 il Giappone capitola. Fino al 1948 Yip Man è occupato al massimo con il suo lavoro e anche se ama il Wing Chun, è costretto a tralasciarlo finchè nel 1948 il suo buon amico Tong Kai gli presenta Pan Nam e lo prega di dargli lezioni,  le quali saranno effettivamente impartite nell’Associazione Atletica Cheung Yee di Fatshan.

Nel novembre del 1949 i comunisti di Mao consolidano il loro potere. Yip Man risulta essere tra i ricercati e si reca ad Hong Kong, pur fermandosi due settimane a Macao da amici, lasciando a Fatshan possedimenti e ricchezze.

Nel luglio del 1950 ad Hong Kong, Yip Man, inizialmente riluttante – dato che il compito di tramettere il sistema apparteneva al maestro Ng Chun So -. grazie a Lee Man e spinto anche da bisogni economici, inizia ad insegnare pubblicamente.

La prima classe di Wing Chun viene allestita per l’associazione dei lavoratori dei ristoranti: vi sono inizialmente solo otto allievi, tra cui Leung Sheung (“enorme” praticante di Pak Mei divenuto allievo di Yip Man dopo aver perso un combattimento contro il Maestro Yip Man) e Lok Yiu. Tutti sono dipendenti di ristoranti, ma più tardi si aggiungono Tsui Sheung Tin, Yip Bo Ching, Chiu Wan ed altri (Yip Man comunque non rompe la promessa fatta a Ng Chun So, perché non insegnerà il footwork; è per questo che ad Hong Kong l’insegnamento fu sempre statico e ogni allievo dovette provvedere da sé ad allenare i movimenti).

Yip Man insegna anche nella sede principale del sindacato dell’associazione dei lavoratori dei ristoranti di Shang Wan Zweig ad Hong Kong.

Tra il 1953 e il 1954, dopo che Leung Sheung viene battuto nelle votazioni del sindacato, Yip Man trasferisce la Scuola in altra sede: in questo periodo vi studiano Wong Shun Leung, Wang Kiu ed altri. Yip Man dà lezioni private nel tempio Three Prince. Gli allievi sono Lee Hong e altri.

Poco tempo dopo Leung Sheung viene rinominato capo del sindacato dei lavoratori dei ristoranti e Yip Man ricolloca la Scuola nella sua sede principale: questo periodo viene denominato “di fase successiva” dell’associazione dei lavoratori dei ristoranti. Al momento vi studiano Lee Kam Sing, Kan Wah Chit (Victor Kan), Lo Man Kam (nipote di Yip Man), Cheung Cheuk Hing (William Cheung) ed altri.

Yip Man insegnò in privato a William Cheung il primo stile con il quale entrò in contatto, cioè l’HFY. E’ per questo motivo che il Traditional Wing Chun di Cheung e l’HFY si somigliano tanto. Sono, in sintesi, la medesima arte. Probabilmente, vista la natura dinamica delle forme di Cheung, a lui fu insegnato in maniera evidente ciò che ad altri, almeno a livello ufficiale e formale, fu nascosto: il  .

Siamo a cavallo tra il 1955 e il 1957: Yip Man colloca la Scuola in Lee Tat Street, in Yau Ma Tei Street in Kowloon. In questo periodo avrebbe collocato nel Kwoon 2 bandiere, simboleggianti rispettivamente Chan Wah Shun e Leung Bik (così ci dice Chow Tze Chuen, che però riferisce anche di aver dimenticato le esatte parole ivi iscritte…).

Gli allievi sono Lee Xiao Long (Bruce Lee), Chan Shing, Hawkins Cheung, Siu Yuk Men e altri.  In particolare Hawkins Cheung ci racconta che durante la pratica del Chi Sau, Yip Man era sempre “radicato”, ma, pur essendo molto rilassato, senza sforzo squilibrava l’altro sulle punte o sui talloni e lo faceva cadere indietro o avanti controllando (Fook) il suo centro di equilibrio, magari anche mentre gli parlava, senza bisogno mai di colpire, ma mettendo in una posizione goffa l’altro o facendolo volare con un piccolo passo…

Dal 1957 al 1962 cambia nuovamente la sede della Scuola. Tra i nuovi allievi figura Moy Yat. Yip Man in questo periodo dà molte lezioni private. Anche nel 1962 c’è un nuovo cambio di sede e ancora nel 1963 quando viene collocata la scuola al piano superiore del ristorante Tai Sang in Fook Chuen Street in Tai Kok Tsui.

Questo piano originariamente era la stanza delle provviste. Il proprietario, Ho Luen, decide di cederlo alla Scuola. Tra gli alunni troviamo Yeung Chung Hon, Wat Yung Sung, Pang Kam Fat, Jun Ching On, Lee Yan Wing e Yau Hak So.

In questo periodo il Grande Maestro Yip Man dà lezioni private anche ad allievi appartenenti al corpo di polizia in Hing Hing Street, in San Po Kong. Essi sono Tang Sang, Lam Ying Fat, Yuen Chi Kon.

La Scuola nel ristorante Tai Sang viene comunque chiusa nel 1965 e Yip Man si ritira in un pensionato, dove invecchierà. Nel frattempo continua comunque a dare lezioni individuali ad allievi come Wong Chung Wah (Yat Ok Goi Tse), Wong Hei, Hong Jap Sum e altri.

Egli insegna inoltre in tre luoghi sparsi. Anzitutto nella Hong Kong Ving Tsun Athletic Association (香港詠春拳體育會) – fondata dallo stesso Yip Man e da alcuni suoi studenti -, che nel 1967 è la prima associazione di Arti Marziali registrata ufficialmente dal governo. Il Grande Maestro Yip Man vi insegna con l’aiuto degli assistenti Jun Ching On, Fung Hon, Wong Hon Chung e altri. Questo dura solo tre mesi.

Secondariamente insegna nell’appartamento di Chen Wei Hong in Waterloo Road: qui studiano Chen Wei Hong, i fratelli Siu Lung, Wong Chi On, Chan Kam Ming, Chung Yau, Lau Hon Lam, Man Yim Kwong e altri.

Poi, insegna in Chi Yau Road. Poiché Chen Wei Hong ha troppo da fare e non può continuare a praticare in Waterloo Road, il GM Yip Man sposta le sue lezioni nella casa di Lau Hon Lam. Qui vi partecipa anche Wong Chi Ming e il Grande Maestro accetta anche una allieva di nome Ng Yuet Dor.
L’insegnamento continua anche in Siu Fai Toi, nella casa dell’avvocato Yip Sing Cheuk: vi sono anche altri allievi avvocati. Questo è l’ultimo luogo in cui il Grande Maestro Yip Man dà le sue lezioni di Wing Chun Kung Fu.

Il Gran Maestro muore di cancro alla gola il 2 dicembre 1972 nel suo appartamento in Tong Choi Street. Non essendosi mai ritenuto il GM, a differenza di Ng Chun So, non potè mai nominare un successore.

Ricapitoliamo brevemente i tratti salienti della sua vita. Imparò il Wing Chun nella forma Hung Fa Yi da Chan Wah Shun il cambiamonete. Cambiò il suo modo di praticare quando ebbe modo di confrontarsi con Chu Chung Man, Maestro dello stile Chi Sim Weng Chun, cominciando a ricevere da lui e dagli altri Maestri del Dai Luk Lan alcuni insenamenti.

Dal Dai Duk Lan prese anche in prestito, attraverso il proprio allievo Cheung Pak (forse zio materno oltre che primo insegnante di SiJo Leung Ting, il cui Sifu era però Leung Sheung, il quale potrebbe essere il responsabile dell’esistenza del Chi Gerk nel lineage Leung Ting; lo troviamo anche trascritto come Chong Pei) il primo manichino per il suo Kwoon, ci dice Leung Ting stesso.

Da quella esperienza naque quello che oggi tutti identificano col nome Ving Tsun (Yip Man stesso lo trascrisse così) e cioè l’Yip Man Ving Tsun, uno stile in perenne evoluzione (niente di male in questo, anzi…si studia sempre…), alla continua ricerca di una codifica definitiva (come dimostrano gli allievi avuti in varie fasi del suo insegnamento), ma che non era né Hung Fa Yi, o meglio non solo Hung Fa Yi ma neppure Dai Duk Lan.

Oggi, invece, i praticanti si sono cristallizzati su quello che uno dei suoi allievi imparò in un determinato momento. Così è buono solo il Wing Chun di Wong Sheung Leung o il Wing Tsun di Leung Ting e gli altri no, ovviamente ognuno difende solo la sua “parrocchia”.

Avendo studiato in tardissima età con Yip Man, il Wing Tsun di Leung Ting è probabilmente quello maggiormente intriso di concetti di Weng Chun del Dai Duk Lan.

SiFu Sergio Iadarola sostiene che non ci sia un set di doppie spade nei lineage di Wing Chun chiamato Bart Cham Dao: si tratterebbe, quindi, di una creazione di Yip Man. Sicuramente era una persona che aveva studiato e aveva la preparazione per creare una  forma autonoma, come hanno fatto anche altri. In altri lineage troviamo la Wu Dip Dao (anche nel lineage Yuen Kai Shan, da cui Sifu Iadarola dice che Yip Man avrebbe tratto ispirazione nel creare la propria forma di doppie spade), in altri ancora la Fu Mo Siong Dao, etc. Tant’è che gli allievi di Fatshan, tra cui Lun Kai, non hanno una forma di doppie spade.

Per quanto riguarda Bruce Lee, non avendo appreso tutto, non poteva certo insegnarlo, ma era così geniale da creare il suo Jun Fan Gung Fu, poi Jeet Kune Do. Ma il Jun Fan non è troppo diverso (secondo me naturalmente) da quello che oggi si vede nel Wing Chun di Leung Ting, che anzi permette uno studio più morbido e analitico, piu didattico e organico.

Pensiamo al fatto che uno degli allievi che Bruce ha avuto gli insegnamenti ricevuti  come Wing Chun Do, James De Mile. Abbiamo comunque una testimponianza di Yip Chun, figlio di Yip Man, che sostiene in un suo libro che Bruce Lee, non convinto che uno stile cosi brutale e immediato come il Wing Chun potesse rendere cinematograficamente, chiese a Yip Man di poter coniare (eravamo in un’epoca piu tradizionale) un proprio stile di arti marziali, ma piu cinematografico (se Lee credesse veramente questo o no, o se usò questa scusa come alibi per una pratica personalizzata, non è oggetto di giudizio).

Poi per utilizzare il successo di Lee o forse per il fatto che la disciplina di Yip Man era oramai conosciuta all’estero come Wing Chun (Bruce Lee) e non Ving Tsun (Yip Man), gli allievi di Yip Man scelsero di usare la trascrizione di Bruce Lee per l’ideogramma preso da di Yip Man…dico l’ideogramma di Yip Man non a caso. Anche se il radicale e la pronuncia sono gli stessi,  per la linea Chi Sim e quella Yip Man si usano due ideogrammi legati nella semantica cinese, ma diversi (ne abbiamo parlato più volte su questo blog, N.d.R.).

L’ arte marziale è la stessa con diverse varianti personali sul medesimo tema. La cosa però più divertente è che ad un certo punto proprio SiJo Leung Ting usò scrivere Wing Tsun col copyright per difendere e diffondere la propria idea di Ving Tsun e, guarda un po’, Sifu Iadarola dice che i Maestri di Chi Sim Weng Chun scrivevano la propria arte come Wing Tsun in lettere occidentali prima che qualcuno ci mettesse sopra il copyright

Dove starà la verità? La storia è tutta da scrivere, ancora…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto "Accetto" ne accetti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più: Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi