Varie ed eventuali…

Carissimi amici lettori,
probabilmente questo è l’ultimo post del 2010. Come avrete notato, c’è un po’ di stanchezza che incombe sul “lavoro” che sto facendo sul blog, perché portare avanti questo progetto in compagnia di pochissimi amici è davvero dura. Oltretutto, questo è un periodo di allenamenti molto intensi, come sa chi mi conosce, ed andrà avanti almeno fino al mese di marzo.
Girerò parecchio per l’Italia ed all’Estero per continuare a studiare questo amato 永春拳, ma non mi fermerò qui. Altre esperienze stanno entrando nel bagaglio, soprattutto per quel che riguarda il metodo di allenamento. Per quanto concerne il Pugilato dell’Eterna Primavera, questo magnifico stile di Pugilato Cinese, continuerò a cercare il Maestro o, perché no?, i Maestri che avranno voglia di condividere con me le loro conosenze, lontani da certi usi tipici del mondo legato al WingTsun dal quale mi sto staccando ogni giorno di più.
Continuo a ritenere che la nostra amata Arte Marziale necessiti di un lavoro molto intenso di restyling per quanto riguarda il modo di allenarla. A mio parere le forme sono essenziali, così come tutto il bagaglio tecnico e stilistico, perché ci formano come praticanti di questa disciplina, ma c’è bisogno di ampliare questo lavoro con l’utilizzo di strumenti contemporanei, sempre più sofisticati, per aumentare la potenza d’impatto, la resistenza, etc.
Per questo motivo la direzione è quella di rivolgersi con sempre più convinzione a professionisti di vari settori per imparare ad utilizzare al meglio metodi di allenamento introdotti già da un decennio nelle principali Accademie di formazione di combattenti del mondo. Ora, io ho un problema di base, perché non sono un “figlio di papà” con i soldi che fuoriescono dalle tasche, ma con un po’ di intelligenza penso di poter riuscire ad integrare questi metodi nell’allenamento della Scuola. 
Il 2011 mi vedrà impegnato ad allenare con l’intensità di questo periodo l’utilizzo delle armi tradizionale del sistema, perché lavorare con questi strumenti dona tanto piacere quanto quello di veder trasformare la propria muscolatura, in virtù del “mazzo” che ci si fa… Chissà perché parecchi Masters (lasciate perdere He-Man e Skeleton, non mi riferisco a loro!) hanno muscolature così diverse da ciò che ci si aspetterebbe, visto che tantissimi parlano di decine d’ore di allenamento settimanale. Esercitarsi con un palo di quasi 3 metri di lunghezza, con diametri che vanno da 2,5 a 4 cm (dalla punta all’impugnatura), con un peso di 3 kg, non dovrebbe modificare il proprio assetto tendineo-muscolare? Non parliamo dei Dao, poi, perché lì c’è tutta una serie di stranezze dietro a forme ed usi…

Ad ogni modo, andiamo avanti. Entro un paio di settimane inoltrerò un nuovo ordine per acquistare dei Dao abbastanza ben forgiati. Se qualcuno volesse aggiungersi al gruppo d’acquisto, mi chiamasse…

Auguro a tutti di passare una buona fine dell’anno e, soprattutto, un sereno 2011.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto "Accetto" ne accetti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più: Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi