fbpx

Perché allenarsi con me? (Prima Parte)

Perché la mia Scuola potrebbe essere il posto giusto per imparare il Wing Chun Kuen e per raggiungere gli obiettivi che di volta in volta concorderemo? Sicuramente perché prendo sempre sul serio il percorso formativo di ogni Allievo, costruendo con ognuno un rapporto umano che va ben al di là della lezioncina in palestra. Il percorso di crescita marziale è costantemente monitorato, perché dedico ad ogni Studente una scheda per tenere bene a mente gli obiettivi da raggiungere e quelli conseguiti.
Ottenere delle capacità in campo marziale è una conquista, ma se il vostro scopo è quello di avere una cintura nera, una maglia nera o un attestato inutile, sarà necessario cercare altrove, perché la mia Scuola non ha gradi da vendere. Avere una cintura nera non è di alcun aiuto in una situazione di pericolo, così come è inutile ai fini della comprensione di un sistema di combattimento. Le abilità devono essere sviluppate attraverso il duro lavoro, la dedizione, l’impegno e la giusta mentalità. La vera conoscenza di un artista marziale non si vede dai colori che indossa.
Il nostro stile può essere visto come una specie di “scienza marziale”, che fonda i suoi principi motori sulla corretta gestione dello scheletro umano, della meccanica del corpo e dell’energia che siamo capaci di sviluppare al momento giusto e nel posto giusto. La realtà ci insegna che la legittima difesa consiste nel trovare il modo per fermare l’attacco di un avversario utilizzando il mezzo più diretto ed economico possibile con la minor quantità di tempo, spazio ed energia, mettendosi in salvo. Ma come?

Ci sono alcuni concetti fondamentali nel Wing Chun Kuen che ci permettono di capire l’essenza della lotta – dopo secoli di esperimenti nel Tempio di Siu Lam del Sud.-, che permettono ai praticanti di esprimersi senza fare affidamento sulla sola massa muscolare, senza un eccessivo utilizzo della forza o della velocità, tentando di imparare centinaia di tecniche. Il meno è più.

Sicuramente chi si allena insieme a me non ha una percezione falsata della realtà, perché tutto viene provato e sperimentato, per non avere poi brutti risvegli in una situazione ben meno sicura della palestra. Chiaramente nessuno può garantire che tutto quello che si allena funzioni in un contesto reale, ma è certo che facciamo di tutto per riprodurre il caos della lotta anche in palestra.

Il percorso di studi che ho progettato nasce dall’esigenza di mantenere gli Studenti motivati​​, stimolati e, soprattuto, in grado di capire il concetto fondamentale: le tecniche non esistono senza una corretta gestione corporea. Il programma di formazione che seguo obbliga tutti a sudare, comprendere le proprie possibile (per superarle) e, sicuramente, divertirsi… Niente è lasciato segreto, né dal punto di vista tecnico/formale, né dal punto di vista del metodo di allenamento, perché l’amore per quest’Arte Marziale non potrebbe permettermi di nascondere qualcosa a qualcuno.

Ho notato che chi segue assiduamente il corso vede aumentate l’autostima e la sicurezza in se stesso, dando sempre maggior valore alla propria persona ed ai piccoli gesti. Il (功夫) Gōng Fu è uno stile di vita e, proprio per questo, cercheremo di realizzare il vostro obiettivo insieme, tenendo sempre bene a mente che l’esperienza  cambia la vita rendendoci una persona migliore nell’esistenza quotidiana.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto "Accetto" ne accetti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più: Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi