Arrivederci amore ciao…

Direi che l’epopea che ha coinvolto più o meno tutti i praticanti di Wing Chun europei stia pian piano scrivendo il finale. La società EWTO ci aveva già deliziato poco tempo fa con un video indimenticabile, però l’aveva fatto con simpatia e senza alcuna pretesa. Dopo la fuoriuscita di Victor Gutierrez dalla società (se ne comprendono sempre di più i motivi!)  viene pubblicato questo video, ufficiale titolato “WingTsun GM Keith R. Kernspecht zeigt Antworten auf den “altmodischen” Messerangriff von oben“, che può esser tradotto così: “Il Gran Maestro del WingTsun, Keith R. Kernspecht, mostra le risposte all’attacco con coltello dall’alto vecchio stile“… Prima guardiamo il video in questione (per il ciclo venditori di fumo), poi lo commentiamo assieme…
Ora, potremmo pure sorvolare e lasciar passere il video, così come non ci occupiamo di tante altre schifezze che girano in rete, ma si tratta pur sempre di una delle figure rappresentative dell’intero mondo marziale, onnipresente su internet e sulle riviste di settore! L’imbarazzo iniziale viene meno la seconda volte che si guarda il video in questione con attenzione.
Alcuni sostengono la tesi che Kernspecht abbia ripreso quelle difesa dal Systema russo. Nei forum di settore si tende però ad esprimere la propria rabbia nel vedere certe azioni assolutamente irrealistiche. Io sono tra quelli che tenta sempre di trovare qualcosa di buono, ma stavolta ho dovuto faticare parecchio. 
Partiamo dall’attaccante. Va bene, in una demo si è sempre abbastanza collaborativi e questo lo sappiamo, però un minimo di realismo cercate di mettercelo dentro, no?! Ma chi attaccherà mai in quel modo con un coltello in mano?! Giusto qualche pazza in un raptus di follìa tra le mura domestiche! Come si può impiegare del tempo ad allenare certe cose?! 
Per quanto riguarda il Gran Maestro, mi pare interessante notare la sua posizione, con la testa sempre avanti rispetto al corpo. Ma non ci insegnavano che la testa ed il corpo vanno tenute più lontane possibili da avversari armati?! Sarà cambiato tutto? Di sicuro io tenderei a tenermi ben lontano da un coltello! Vogliamo poi parlare di dove vengono messe le mani per bloccare l’attacco (finto) con coltello?! Ma scherziamo!?
Sarei voluto andare oltre, ma non mi va di proseguire, perché il tutto è davvero troppo brutto. La cosa disarmante è l’applauso finale, lungo, commosso e partecipe. Davvero, una cosa ai limiti della decenza, perché tutte quelle persone, in contesti reali, tenteranno di eseguire quei movimenti, rischiando la pelle! Mi spiace che questa società stia andando in questa direzione, perché ci sono molti praticanti bravi, onesti e competenti che sto conoscendo anche tramite Facebook, i quali non merito davvero di fare figure del genere!
Dedico al GM questa bellissima canzone, eseguita dal Maestro (questo sì!) Franco Battiato…

Insieme a te non ci stò più,
guardo le nuvole lassù…
cercavo in te-e-e-e
le tenerezze che non ho,
la conprensione che non so
trovare in questo mondo stupido.
Quella persona non sei più,
quella persona non sei tu….
finisce qua-a-a-a
Chi se ne va che male fa?
Io tarscino negli occhi
dei torrenti di acqua chiara
dove io berrò..
io cerco boschi per me
e vallate col sole
più caldo di te…
Insieme a te non ci stò più,
guardo le nuvole lassù…
e quando andrò-ò-ò…
devi sorridermi se puoi,
non sarà facile ma sai
si muore un po’ per poter vivere…
Arrivederci amore ciao,
le nubi sono già più in là…
finisce qua-a-a-a
Chi se ne va che male fa?
E quando andrò-ò-ò…
devi sorridermi se puoi,
non sarà facile ma sai
si muore un po per poter vivere…
Arrivederci amore ciao,
le nubi sono già più in là…(per 5)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto "Accetto" ne accetti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più: Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi